fiorano oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Paolo Rolando Roli e la sua mappatura dei murales di Fiorano Modenese

Paolo Rolando Roli e la sua mappatura dei murales di Fiorano Modenese

venerdì 31 dicembre 2021

La comunità fioranese si racconta attraverso i murales. Nel corso degli anni sono state infatti diverse le opere realizzate da street artist per abbellire la città e “fotografare” la comunità che vi risiede. Un lavoro che è stato portato a compimento negli scorsi mesi da Paolo Rolando Roli che, con un grande lavoro volontario e gratuito, ha mappato questi murales creando un percorso virtuale su Modena Street Art per gli appassionati. Roli, nel concreto, ha fotografato, mappato e, dove possibile, spiegato il significato delle opere; tra cui ricordiamo la “Madonna delle due età della vita” del Collettivo FX sul muro della scuola d’infanzia Coccapani, il Percorso Pinuccio Sciola, che include “pietre sonore” e murales dedicate all’artista e scultore sardo che con Fiorano ebbe un legame speciale, il “Sindaco Pescatore” degli studenti del liceo Formiggini di Sassuolo e l’opera dedicata a Gianni Franchini in piazzetta Angelo Vassallo, di nuovo del Collettivo FX. La mappa segnala poi altre opere a Casa Corsini, ovvero la Piovra di Zamoc e Donna con lambrusco e gazze di Mao e Sam. Infine c’è il bocciodromo comunale di Spezzano che si presenta come un’unica opera dedicata al tema Sport e Natura. E la mappatura riguarda anche opere di artisti sconosciuti, come i murales della scuola Bursi realizzati da alcuni ragazzi e da una loro insegnante tra il 2016 e il 2018. A breve il percorso si arricchirà di una nuova opera all’interno della scuola media Leopardi, frutto di un laboratorio sviluppato in dicembre nell’ambito della terza edizione del progetto Vista sull’Europa.