fiorano oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Rigenerare l’ambiente e dare valore a persone e comunità: Florim diventa Società Benefit

Rigenerare l’ambiente e dare valore a persone e comunità: Florim diventa Società Benefit

giovedì 24 settembre 2020
di Eleonora Alboresi

Florim ha acquisito lo status di Società Benefit. Un’innovazione che può essere considerata epocale, con l’azienda che, in questo modo, ha integrato nel proprio modello di business, insieme agli obiettivi di profitto, l’esplicito impegno ad operare in modo responsabile e sostenibile tutelando gli interessi degli stakeholder e dell’ambiente. Con questa novità, di fatto Florim ufficializza e protegge una mission da sempre orientata a dare valore anche alle persone, alle comunità in cui opera e alla rigenerazione dell’ambiente. Sull’argomento Domitilla Dardi, storica e curatrice del design, ha intervistato il presidente Claudio Lucchese sul significato di questo importante raggiungimento. “In Florim – ha spiegato Lucchese – abbiamo adottato tre parole d’ordine come regole di condotta interna: bellezza, semplicità e umiltà. Florim è un’azienda nata nel 1960 da un’intuizione di mio padre, l’Ing. Giovanni Lucchese, cresciuta grazie ad una strategia basata su due principali driver: innovazione e sostenibilità. I nostri risultati economici si sono sempre dimostrati positivamente influenzati dalle iniziative aderenti ai principi ispiratori di una Società Benefit. Ritengo che oggi il profitto sia un traguardo raggiungibile in modo coerente nel tempo solo se le società operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità locale, territorio e ambiente, per generare un impatto positivo a livello globale; diversamente il mercato tenderà ad espellerle”. Elementi importanti di una Società Benefit sono le politiche giovanili, la cultura d’impresa e la prevenzione; temi cardine per Florim e concretizzati, per citare solo alcuni esempi, nel Master rivolto ai giovani neolaureati e neodiplomati, nel Premio Lucchese, con l’erogazione di borse di studio agli studenti dell’Istituto Volta di Sassuolo, e negli “Incontri della salute” organizzati all’interno del Centro “Salute&Formazione” in collaborazione con l'Ospedale di Sassuolo. Ma che cosa comporta, concretamente, la responsabilità sociale d’impresa di Florim con la nuova veste di Società Benefit? “Innanzitutto il rispetto per la natura delle cose, - ha continuato Lucchese – che per noi vuol dire sostenere la durabilità contro l’insostenibile concetto di obsolescenza programmata. L’azienda ha in funzione 45mila mq di pannelli fotovoltaici che si aggiungono a due impianti di cogenerazione e insieme sono in grado di generare, in condizioni ottimali, fino al 100% dell’energia elettrica necessaria per il funzionamento degli stabilimenti produttivi italiani. Inoltre siamo in grado di recuperare il 100% dell’acqua utilizzata nel ciclo produttivo e il 100% degli scarti crudi di produzioni che vengono regolarmente riutilizzati nel processo. Abbiamo portato avanti investimenti per un totale di 45 milioni di euro negli ultimi 8 anni mirati alla tutela ambientale, ai quali si sommano le molteplici iniziative di solidarietà nei confronti del territorio e delle famiglie bisognose portate avanti dalla Fondazione Ing. Giovanni Lucchese”.


 


  • Target Group

  • Florim