fiorano oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Riaperture scuole, l'assessore Busani: "Sarà un anno di rivincita"

Riaperture scuole, l'assessore Busani: "Sarà un anno di rivincita"

lunedì 13 settembre 2021

Una lettera per il mondo della scuola da parte dell'assessore alle politiche educative Luca Busani in occasione della ripresa delle lezioni. "Se l’anno scolastico passato è stato quello della ripartenza, - ha scritto Busani - il nuovo anno che ci aspetta sarà quello della rivincita: d’altra parte, come avrete modo di approfondire nei mesi a venire, proprio quest’anno si celebra il “ri-centenario” della nascita di Gianni Rodari, un insegnante come tanti che con impegno e fantasia è riuscito a diventare uno dei più grandi autori di racconti per l’infanzia di sempre. Abbiamo usato la parola “rivincita” perché crediamo che, dopo un periodo estremamente delicato, la scuola debba tornare al centro della nostra attenzione, per poter costruire un futuro migliore per tutti, in particolare per i più giovani. Per poter conseguire questo importante risultato, l’imperativo è garantire la massima sicurezza: proprio per questo, in accordo con le dirigenze scolastiche, abbiamo deciso di rinnovare le stesse misure e di adottare le stesse precauzioni dell’anno scolastico passato, unitamente ai controlli della certificazione verde - green pass, previsti ai sensi della legge. Analogamente abbiamo scelto di confermare le stesse tariffe e le stesse riduzioni dello scorso anno, perché è essenziale continuare a sostenere la ripartenza delle famiglie fioranesi, soprattutto laddove questa potrebbe risultare ancor più difficoltosa. Oltre alle misure di contenimento della diffusione del virus, la sicurezza nelle scuole verrà implementata anche in modo più strutturale: sarà infatti un anno scolastico unico, che vedrà l'inaugurazione di un nuovo palazzetto dello sport, interventi di efficientamento energetico e adeguamento sismico in diversi plessi e l’avvio dei lavori per la costruzione di una nuova scuola per l’infanzia assolutamente innovativa. Da quando l’educazione civica è tornata nelle nostre scuole, abbiamo già rimarcato più volte che il primo insegnamento di cui dobbiamo fare tesoro è il rispetto delle regole comuni. Ora è giunto il momento di fare un passo oltre, aggiungendo un secondo insegnamento: dobbiamo imparare che esiste un bene comune, il cui valore deve essere sempre considerato superiore agli interessi individuali. In Africa è diffusa una filosofia che prende il nome di “ubuntu”. Questa si basa su un principio tanto semplice quanto coerente con quest’ultimo insegnamento, e che invito tutti a fare proprio a partire da questo nuovo anno scolastico: una persona è una persona tramite tutte le altre persone.”


 


  • Target Group