fiorano oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Didattica a distanza per alunni disabili: le parole dell’assessore Busani

Didattica a distanza per alunni disabili: le parole dell’assessore Busani

mercoledì 18 marzo 2020
di Maria Pettinato

Già dai primi giorni della sospensione delle attività didattiche per gestire l’emergenza Coronavirus, il Comune di Fiorano si è attivato per garantire un sostegno a domicilio alle tante famiglie con figli disabili. “Inevitabilmente il decreto ha coinvolto tutti gli studenti, dai più piccoli ai più grandi, anche quelli affetti da disabilità. - spiega l’assessore alle Politiche educative del Comune, Luca Busani - Molte famiglie hanno dovuto affrontare l’emergenza, adoperandosi per assistere al meglio i loro figli, non senza grandi sacrifici. A loro è andato immediatamente il nostro pensiero e, proprio in risposta a questa esigenza, l’amministrazione comunale in accordo con le dirigenze scolastiche e la cooperativa Domus Assistenza ha cercato di sviluppare il progetto “Scuola a domicilio”. Il servizio prevedeva che venisse messo a disposizione delle famiglie degli alunni disabili certificati un educatore professionale a domicilio per poter proseguire il percorso educativo-didattico iniziato con la scuola. Purtroppo, alla luce dei recenti avvenimenti e dell’imprevedibile evoluzione dell’emergenza sanitaria, il progetto non è stato realizzato. "A fronte di questa situazione senza precedenti, abbiamo cercato di sviluppare una risposta straordinaria per aiutare l’intera comunità e, al tempo stesso, tutelare i più deboli e fragili. – sottolinea l’assessore Luca Busani - Con grande rammarico, abbiamo dovuto prendere atto che, allo stato attuale dei fatti, non era possibile ottemperare alle direttive dell'ultimo DPCM attuando il nostro progetto di sostegno scolastico a domicilio. L'Amministrazione comunale ha fatto di tutto per rendere il progetto attuabile, ma sono stati opposti ostacoli di forza maggiore. Abbiamo dunque pensato di utilizzare quegli stessi fondi che avremmo destinato a questo progetto nella seconda metà dell'anno, al superamento dell'emergenza, per potenziare i servizi a sostegno degli alunni disabili con una serie di iniziative innovative."











 


  • Target Group

  • Florim